Il diritto alla salute

Articolo 7 della Dichiarazione dei diritti sessuali dell’IPPF: il diritto alla salute e di beneficiare dei progressi della scienza

Ogni individuo ha diritto al migliore stato di salute fisica e mentale che possa raggiungere, inclusi i determinanti di base della salute e l’accesso alle cure in materia di salute sessuale per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di qualsiasi infezione, problema, o disfunzione sessuale. 

  • Ogni individuo ha il diritto di desiderare dei rapporti sessuali senza rischi per evitare gravidanze indesiderate e infezioni sessualmente trasmissibili, compresi l’HIV e l’Aids.
  • Ogni individuo ha il diritto di partecipare alla definizione di leggi, politiche, programmi e servizi di salute pubblica nella propria comunità. 
  • Qualsiasi intervento di tipo sanitario deve essere sensibile ai bisogni degli individui e delle comunità emarginate. 
  • Ogni individuo deve avere accesso alle cure e ai servizi medici, indipendentemente dall’obiezione di coscienza dei fornitori di servizi sanitari. 
  • Ogni individuo ha il diritto di accedere alle informazioni sui diritti sessuali, l’orientamento sessuale, la sessualità e l’identità di genere, nonché ai migliori servizi sanitari possibili sulla base di esperienze e ricerche scientifiche e mediche comprovate.
  • Ogni individuo, comprese/​i le/​i lavoratrici/​tori del sesso, ha diritto a condizioni di lavoro senza rischi, all’accesso ai servizi sanitari e al sostegno e alla protezione necessari per insistere su pratiche sessuali sicure con le/​i proprie/​i partner e clienti.
  • Ogni individuo, nel contesto di un conflitto armato o di uno sfollamento forzato, deve avere accesso a servizi completi in materia di salute sessuale e riproduttiva. 
  • Ogni individuo ha il diritto di beneficiare dei progressi della scienza e delle sue applicazioni ai diritti e alla salute in materia di sessualità. 
  • Ogni individuo deve avere il diritto e i mezzi per avere accesso o rifiutare tecnologie, servizi o altri interventi medici in materia di salute riproduttiva, su base paritaria e senza discriminazione alcuna. Qualsiasi restrizione a questo diritto, basata sull’età, deve rispettare i principi di non discriminazione e la capacità evolutiva del bambino. 
  • Ogni individuo deve avere il diritto e l’opportunità di partecipare, o rifiutare di partecipare, alla ricerca scientifica, su base paritaria e senza discriminazioni.

Potrebbero interessarvi anche questi temi

Diritti sessuali Educazione sessuale Salute sessuale