Non posso tenere il bambino dopo il parto

Siete in gravidanza ma non potete tenere il bambino dopo il parto? Se lo desiderate, esiste la possibilità di dare il bambino in adozione. Ma come fare se nessuno deve sapere che siete in gravidanza? In Svizzera le donne hanno diritto al parto confidenziale: possono partorire in ospedale senza che la loro cerchia vicina sia informata. Non rimanete sole con queste domande. Delle specialiste e degli specialisti sono a vostra disposizione per aiutarvi e accompagnarvi in questa difficile situazione.

Adozione

Se decidete di dare il bambino in adozione, avete tempo sei settimane per ripensarci, dopodiché il bambino sarà affidato a una nuova famiglia. Da quel momento, i genitori adottivi sono responsabili per il bambino e si assumono tutti i diritti e i doveri. L’autorità di protezione dei minori e degli adulti verificherà se il bambino è accudito bene. A 18 anni le persone adottate possono sapere chi sono i loro genitori biologici. 

Rivolgetevi a un consultorio di salute sessuale o a PACH (Pflege- und Adoptivkinder Schweiz /​Associazione svizzera per i bambini affidati o adottati) dove riceverete informazioni approfondite e il sostegno necessario per prendere la vostra decisione. Se decidete per l’adozione, il centro di consulenza vi indirizzerà agli organi cantonali competenti in materia. Le specialiste e gli specialisti vi informeranno sulla procedura, sulle conseguenze di questa decisione e risponderanno a tutte le vostre domande. Inoltre, vi accompagneranno nello svolgimento delle pratiche amministrative e vi spiegheranno gli aspetti giuridici. 

Parto confidenziale

Vi trovate in una situazione molto difficile? Se non volete che si sappia della gravidanza, avete il diritto di ricorrere al parto confidenziale. 

Nel contesto di un parto confidenziale, in ospedale vi verrà assegnato uno pseudonimo (nome fittizio), che sarà utilizzato per tutto il periodo della gravidanza e del parto. L’ospedale manterrà segreta la vostra identità. L’assicurazione malattia pagherà direttamente le vostre spese in modo che non riceviate posta a casa. In questo modo potete mantenere segreta la gravidanza e la nascita a chi vi sta attorno, usufruendo comunque delle cure mediche alle quali, voi e al il vostro bambino, avete diritto. 

L’ospedale informerà del parto confidenziale e comunicherà la vostra identità unicamente l’autorità dello stato civile e l’autorità di protezione dei minori e degli adulti. Queste due autorità sono tenute a mantenere il segreto. Sei settimane dopo la nascita, potrete decidere se dare in adozione il bambino. Inseguito, avrete altre sei settimane di tempo per riconsiderare la vostra decisione. I genitori adottivi non verranno a conoscenza della vostra identità. Se il bambino desidera sapere chi è la sua madre biologica, potrà ricevere i vostri dati personali solo dopo aver compiuto diciotto anni.

Cosa significa il parto confidenziale per la madre biologica? 

  • Voi e il vostro bambino ricevete assistenza medica prima, durante e dopo il parto. Come tutte le donne in gravidanza, avete accesso a visite di controllo e alla consulenza psicosociale. Verrete inoltre accompagnate durante il parto e nelle settimane successive alla nascita.
  • I vostri dati personali sono trattati in modo confidenziale, in modo che le persone intorno a voi non vengano a conoscenza della gravidanza e del parto. La vostra sfera privata è sarà così rispettata.
  • Dopo il parto avete a disposizione sei settimane di tempo per riflettere. Se decidete di dare il bambino in adozione, avrete altre sei settimane di tempo per riconsiderare la vostra decisione e tenere il bambino. Entra in vigore il diritto in materia di adozione.
  • Il parto confidenziale è legale. Scegliendo questa soluzione non commettete nessun reato: con un parto confidenziale i diritti del bambino vengono tutelati (al contrario, lasciare anonimamente il bambino in uno sportello per neonati” costituisce una violazione dei suoi diritti. Inoltre, voi e il bambino. Siete più esposti al rischio di complicazioni mediche).

Cosa significa il parto confidenziale per il bambino? 

  • Al bambino viene fornita assistenza medica prima, durante e dopo il parto. La sua salute è così tutelata.
  • Il bambino è inizialmente accudito da genitori affidatari. Dopo sei settimane, viene dato in adozione. In questo modo gli sono garantite in ogni momento le cure necessarie e una casa sicura. Le autorità di protezione dei minori e degli adulti verificano che il bambino è in buone mani.
  • Una volta compiuti i 18 anni, la persona maggiorenne ha il diritto di conoscere l’identità della madre biologica, in conformità con i diritti del bambino di essere registrato e di conoscere la sua discendenza.

A chi posso rivolgermi?

Potete usufruire di una consulenza gratuita presso un consultorio di salute sessuale. Potete anche rivolgervi alla vostra ginecologa o al vostro ginecologo. Tutte queste persone sono vincolate dal segreto professionale.

Potrebbero interessarvi anche questi temi

Contraccezione Gravidanza (voluta / non voluta) Diritti sessuali